newltop

Perché una Newsletter?

perche newsletter dfHo sempre visto e indicato come un limite l’incontro con tanti colleghi e colleghe in occasione delle numerose iniziative di AGITE nelle diverse Regioni del nostro Paese cui non si riesce a dare un seguito in termini di continuità di contatti.

Avviene così che il confronto e il dibattito che viene avviato in occasione ad es. di un Congresso si conclude in quella sede e spesso non viene più ripreso. E’ vero che i delegati regionali AGITE dovrebbero tenere vivo questo confronto indipendentemente dagli eventi congressuali ma questo non sempre avviene e non sempre è possibile. Di qui dunque la necessità di creare uno strumento che consenta di tenere aperto un dialogo con i colleghi territoriali, informandoli e aggiornandoli sia sul piano scientifico che su quello professionale. Prende dunque vita questa NEWSLETTER che in un primo tempo troverà spazio sul nostro sito e successivamente verrà inviata direttamente all’indirizzo di posta elettronica dei nostri associati. Ringrazio i colleghi e colleghe del Consiglio di Presidenza che hanno spinto in questo senso e, in particolare, Daniela Anzelmo, consigliere segretaria di AGITE, che ha costituito fin da subito l’anima del progetto.

Questa Newsletter nasce peraltro in un momento particolare della vita di AGITE che ha iniziato un lungo percorso di accreditamento che parte dalla sua costituzione - avvenuta nel 2007 – e che è culminato nel Congresso nazionale SIGO dell’Ottobre 2018 a Roma in occasione del quale è stato approvato il nuovo Statuto della Società che ha sancito, tra l’altro, l’ingresso ufficiale di AGITE, e quindi della Ginecologia territoriale, al tavolo della Ginecologia italiana dal quale fino ad allora era stata esclusa. Questo risultato lo si deve alla infaticabile attività dell’Associazione sotto la guida dei tre Presidenti che l’hanno fin qui guidata, in ordine cronologico, Maurizio Orlandella, Giovanni Fattorini e il sottoscritto, alla lealtà e alla maturità dimostrata in questi anni al mondo ginecologico italiano ma anche all’impegno e alla coerenza da parte di AOGOI e, in particolare, del Prof. Antonio Chiàntera che non si è mai dimenticato di AGITE e della promessa fatta al sottoscritto nell’ormai lontano 2008 di portare prima o poi  in SIGO anche la terza componente della Ginecologia italiana, cioè quella territoriale.  

Siamo alla vigilia del 94° Congresso nazionale SIGO che si terrà a Napoli dal 27 al 30 Ottobre p.v. e, come potrete osservare, sulla locandina e sul programma del Congresso compare per la prima volta il logo di AGITE accanto a quello di AOGOI (ospedalieri) e di AGUI (universitari) il che ha fatto sì che SIGO si presenti da quest’anno come una Società federata di cui le 3 Associazioni costituiscono i pilastri portanti. Si tratta di un Congresso elettivo perché giungono a scadenza le cariche elettive di tutte le Associazioni coinvolte: è quindi un momento importante per tutta la Ginecologia italiana. E dispiace che ci siano ancora associazioni di ginecologi extraospedalieri che, anziché trovare un terreno di dialogo e integrazione con noi, si ostinano a restare fuori dal consesso della Ginecologia nazionale. Al Congresso SIGO AGITE sarà ovviamente presente con suoi rappresentanti in qualità di relatori e moderatori e con un’Assemblea nazionale cui mi auguro molti di voi presenti al Congresso decideranno di partecipare. AGITE vi terrà informati attraverso il sito e la newsletter che sono anche a vostra disposizione per interventi e richieste di informazioni e chiarimenti.

In attesa di incontrarvi dunque a Napoli, colgo l’occasione per augurare a tutti/e voi serene vacanze estive. A presto!

Sandro M. Viglino – Presidente AGITE

Vai alla pagina NEWSLETTER