Report Congresso AGITE Piemonte - Novembre 2017

Si è svolto a Torino il 10-11 Novembre 2017 presso il Centro Congressi Torino Incontra il "2° Convegno Regionale AGITE Piemonte: il territorio e l'ospedale tra best practice e medicina di genere".

Il Convegno si è si è posto l'obiettivo di declinare percorsi condivisi tra Territorio ed Ospedale che hanno collocato al centro la donna e le sue esigenze preventive, diagnostiche e terapeutiche. In apertura  Sandro Viglino presidente AGITE e  Massimo Abbondanza responsabile scientifico e delegato regionale AGITE Piemonte hanno illustrato il razionale dell'evento, sottolineando il ruolo che AGITE svolge nei confronti dei suoi rappresentati e nell’ambito della Ginecologia italiana . E' intervenuta, successivamente, a portare il proprio saluto la dr.ssa Elsa Viora, presidente AOGOI sottolineando la condivisione degli obiettivi tra territorio e ospedale. E’ stata poi introdotta la lettura magistrale della prof.ssa Chiara Benedetto che ha declinato i vari aspetti della medicina di genere.

Il Congresso si è articolato in due giornate ed è stato caratterizzato da una molteplicità di temi affrontati:

Le terapie ormonali: dal counselling agli estrogeni naturali ed il rischio oncologico.   L'infertilità: infezioni, diagnosi genetica, aspetti idiopatici. La  gravidanza è stato argomento della 3° sessione con un focus particolare su screening infettivi e vaccinazioni, argomento di grande attualità anche mediatica . A conclusione della prima giornata dell'evento molto stimolante ed apprezzato è stato il contributo di Livia Turco che, presentando il suo libro “Per non tornare al buio: dialoghi sull’aborto”,  ha dibattuto e preso in esame il fenomeno dell’interruzione volontaria della gravidanza lungo i primi quarantanni di applicazione della Legge 194. Nella seconda giornata i temi sono stati focalizzati   sulla terza eta': vulnerabilità e punti di forza, nuove prospettive terapeutiche. Inoltre è stato dato ampio spazio al ruolo della nutraceutica nella salute femminile, ponte tra alimento e farmaco per uno stato integrato di benessere e salute.

Anche quest'anno si è registrata una grande  partecipazione che ha visto coinvolti attivamente circa 200 iscritti. e si sono succeduti relatori di diverse regioni italiane. Dal convegno è emersa estremamente rafforzata l'esigenza di una sempre piu' ampia multidisciplinarietà nella gestione della salute della donna in un'ottica sempre più sentita di una medicina ginecologica come medicina di genere, che costituirà il cardine principale delle prossime iniziative di AGITE Piemonte.

 M. Abbondanza