documenti AGITE

Documento Menopausa Agite per Villasimius 5/2008

Il prolungamento dell’aspettativa di vita ed il miglioramento delle condizioni di salute consentono oggi alla donna, anche dopo la menopausa, di proiettarsi nel futuro con un ruolo ancora spendibile sia in termini di cose da fare, che in termini di nuovi modi di essere.

E’ questa la donna nuova che entra nei nostri Ambulatori e che ci chiede anche con un linguaggio non verbale, di darle il coraggio di saper accettare di perdere la propria immagine seducente, l’intraprendenza di confrontarsi con un mondo del lavoro in continua evoluzione, l’immaginazione e la creatività di saper costruire nuovi obiettivi nella direzione di una senescenza vissuta con serenità. E’ a questa donna che il Sistema Sanitario deve dare della risposte.
Le uniche risposte possono venire dai Consultori Familiari che sono strutture deputate istituzionalmente alla prevenzione ed all’educazione alla salute, che hanno una modalità di accesso diretto,che costituiscono un filtro nei confronti della struttura ospedaliera, che hanno operatori abituati ad una metodologia di lavoro in equipe, che approcciano le tematiche sanitarie in maniera multidisciplinare integrata. Sono le uniche strutture sanitarie in grado di accompagnare e sostenere la donna in questo delicato momento di transizione evolutiva.
Al fine di tutelare la salute psico-fisica della donna in età climaterica e menopausale si identifica” lo spazio menopausa” come un centro di coordinamento e programmazione sia di un attività sanitaria nonché di iniziative di educazione alla salute inerenti l’evento menopausa
Si identifica la menopausa come un momento di educazione sanitaria e si vuole offrire un percorso per la promozione della salute e prevenzione delle patologie correlate in questa fascia di età. Il progetto si attua attraverso:

  • un percorso educazionale di gruppo, informativo e di sensibilizzazione finalizzato alla acquisizione di una corretta coscienza sanitaria e alla rivalutazione della propria soggettività
  • un counselling individuale

Identifichiamo nel territorio e nei suoi operatori il luogo rappresentativo per un momento di educazione alla salute rivolto ad una fascia di età spesso tagliata fuori da percorsi integrati rivolti in particolare al sostegno della maternità o all’educazione all’affettività e sessualità e alla procreazione responsabile diretti soprattutto ad una popolazione più giovane.
Vi è necessità di valutare dei modelli assistenziale in grado di integrare ed ottimizzare attività e percorsi sanitari caratterizzati da frammentazione ed iniziative episodiche nei confronti di una fascia di età che riceve un’ educazione alla salute soprattutto mediatica.

PROTOCOLLO OPERATIVO

La donna che si rivolge allo Spazio Menopausa ha la possibilità di trovare:

  • Informazione e counselling individuale
  • Attività ambulatoriale di ginecologia e psicologia
  • Counselling senologico
  • Counselling sessuologico
  • Counselling dietologico
  • Rieducazione del piano perineale (1°livello)
  • Esecuzione di esami diagnostici (ecografia transvaginale, colposcopia, isteroscopia)
  • Collaborazione con Medici di famiglia e Ospedale
  • Gruppi di informazione e discussione

EQUIPE

  • Ginecologa
  • Ostetrica
  • Psicologa
  • Dietista, se possibile dietologo

Importanza di un equipe dedicata che rappresenti riguardo a certe tematiche un punto di riferimento per la donna in considerazione anche del fatto che in questo campo le scelte terapeutiche vengono continuamente messe in discussione e devono essere necessariamente condivise con la paziente, alla quale devono essere fornite delle risposte che solo l’esperienza e il continuo aggiornamento possono dare.

  1. Il ruolo dell’ostetrica è essenzialmente di filtro, di sensibilizzazione e di informazione per poter dare una prima risposta alla problematica presentata oltre a trattare tematiche specifiche nei gruppi di incontro con le donne.
  2. Attività ambulatoriale ginecologica
    - Una seduta settimanale di tre ore dedicate alla prima accoglienza e di tre ore dedicata al controllo delle pazienti già in carico .
    - Seduta di accoglienza: apertura della cartella clinica, valutazione delle problematiche e rischi presentati dal soggetto, visita ginecologica e senologica, valutazione piano perineale con eventuale invio alla rieducazione, prescrizione di eventuali esami e accertamenti diagnostici (ecografia transvaginale e colposcopia eseguibile in sede consultoriale) isteroscopia eseguibile in servizi consultoriali o territoriali collegati
    Contemporaneamente sono previste:
    - Seduta di rieducazione piano perineale (1°livello) tenuta dall’ostetrica dell’equipe
    - Seduta di consulenza dietologica (in menopausa si ha una diminuzione di circa tre kg di massa magra e un aumento di 2,5 kg di massa grassa un ulteriore aumento di questa con distribuzione addominale viene considerato un fattore di rischio per la sindrome metabolica a sua volta fattore di rischio cardiovascolare)
  3. Attività ambulatoriale di psicologia consulenze e terapie individuali a cui possono accedere le donne in carico allo Spazio Menopausa

GRUPPI PERIODICI DI INFORMAZIONE

Vengono proposti tre cicli annui di gruppi di informazione e discussione di sei incontri ciascuno, a cadenza periodica definita.
I gruppi rappresentano una parte importante del protocollo operativo perchè sono uno strumento fondamentale per favorire momenti di aggregazione capaci di attivare risorse ed autocompetenze volte a divulgare una cultura della menopausa e dell’invecchiamento nei termini di benessere e di qualità di vita

Tematiche degli incontri

  • Evento menopausa:come cambia il corpo e perché (condotto da ginecologa)
  • Aspetti psicologici della menopausa (incontro condotto da psicologa)
  • relazioni familiari e sociali, il rapporto di coppia e la sessualità
  • Quali terapie: convenzionali e non:il ginecologo tratta il tema delle terapie e delle controversie in merito al loro impiego e in generale del rischio oncologico,metabolico etc della menopausa (condotto da ginecologa)
  • Incontinenza urinaria: è possibile prevenirla (si individua nell’ostetrica la figura più idonea per l’educazione del perineo; si insegna alle donne a prendere coscienza e a riconoscere questa muscolatura per poter attuare degli esercizi di tonificazione del piano perineale)

Consigli dietetici e stili di vita. Lo scopo è quello di promuovere i principi base per una corretta alimentazione/attività fisica adeguati al proprio stile di vita. Sensibilizzare sul sovrappeso come possibile fattore di rischio metabolico per diverse patologie. Favorire tramite la conoscenza un autocontrollo alimentare.

  • Incontro attivo con esercizi di postura e rilassamento condotti in palestra (al fine di prevenire alcuni problemi osteo-articolari).

Il numero delle partecipanti è limitato a venti-trenta donne per poter favorire il confronto e la riflessione

Rapporti e collaborazioni

  • Rapporti con strutture ospedaliere per l’invio di casi attraverso percorsi facilitati e preordinati
  • Rapporti con i medici di Medicina Generale attraverso una lettera in parte prestampata in parte personalizzata con la quale il medico viene informato sulle indagini diagnostiche effettuate, sui motivi della scelta terapeutica al fine di una assistenza condivisa. Realizzazione di incontri di confronto e di aggiornamento sulle tematiche in continua evoluzione in questo campo

Attività Progettuale

  • Attività di studio e ricerca con la struttura ospedaliera o ambulatoriali di altra branca specialistica
  • Promuovere stili di vita e abitudini corrette , sensibilizzazione al sovrappeso come fattore di rischio (interventi educativi individuale e di gruppo, raccolta dati su sovrappeso come determinante di rischio, raccolta dati su incontinenza (dato spesso sottostimato), realizzazione di opuscoli che nascono sulle esigenze di una popolazione femminile di questa fascia di età)

SEDE
Deve essere una struttura consultoriale con attrezzature medicali idonee (colposcopio, ecografo).

SONIA BALDI – MARIA GABRIELLA DE SILVIO – PATRIZIA MASI

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per permetterti una migliore navigazione e raccogliere (in modo totalmente anonimo) statistiche di accesso.
Se vuoi saperne di più leggi la ns. informativa estesa sui cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.