comunicazioni AGITE

Gruppo di lavoro sul Pavimento Pelvico

Tra i primi gruppi di lavoro di AGITE avviati allo Start up di Roma del 26 e 27 gennaio 2008.
La conoscenza del pavimento pelvico è essenziale per riconoscere il quadro di normalità, ma anche per prefigurare la necessità di trattamento.

In occasione dello Start up AGITE del 26 e 27 gennaio 2008 a Roma, si è costituito un gruppo di lavoro sul pavimento pelvico costituito da:

  • Rosanna Palmiotto
  • Claudia Deagatone
  • Ciro Franco
  • Rossella Guagliardo
  • Rita Corina

PAVIMENTO PELVICO
(relazione di Deagatone)

punti emersi dalla discussione da sviluppare eventualmente come introduzione:

  1. approccio globale alle problematiche ginecologiche femminili
  2. problematiche ostetriche ginecologiche meno considerate come correlate alle disfunzioni del PP
    1. dolore pelvico cronico
    2. distocia dinamica in travaglio di parto (ma a mio parere inserire in questo momento questo aspetto non va bene perché si accende una discussione che non avrà mai fine con gli ospedalieri ed ora è troppo dispersiva… peraltro è molto importante come argomento volto nella direzione per risparmiare le episiotomie….. ma ne parleremo più avanti…)
  3. Utilità e ruolo dell’elettromiografia di superfici

Proponiamo: di considerare il PP come parte del corpo femminile che richiede esame e giudizio clinico (al pari delle ovaie, utero, portio ..) da valutare sistematicamente in tutte le donne a qualunque età.
Riconosciamo due piani di azione distinti che possono essere intraprese anche in tempi successivi, ma che si prefigurano sempre le une come fondamento delle altre

  1. promozione di una cultura ginecologico ostetrica delle caratteristiche del PP attraverso la sensibilizzazione degli operatori al “porre attenzione
  2. acquisizione della pratica clinica per la valutazione e diagnosi delle disfunzioni del PP

PROPOSTE

  1. Valutazione del perineo integrata con la visita ginecologica per tutte le donne, posta in essere a partire da qualsiasi richiesta o comunicazione da parte della donna (in ogni visita ginecologica indipendentemente dalla presenza di sintomi correlati alla eventuale disfunzione pelvica)
  2. Spazio dedicato alla descrizione del PP nelle schede o cartelle cliniche abitualmente utilizzate nella refertazione ambulatoriale
  3. Elaborazione di una scheda di valutazione condivisa da inserire eventualmente nel sito e uniforme per tutti i territoriali interessati
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per permetterti una migliore navigazione e raccogliere (in modo totalmente anonimo) statistiche di accesso.
Se vuoi saperne di più leggi la ns. informativa estesa sui cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.